Unternehmerverband Südtirol - Assoimprenditori Alto Adige - Assemblea della Sezione alimentari: l’importanza della ricerca e dell’innovazione

Cerca nel nostro sito


Home > Stampa

Assemblea della Sezione alimentari: l’importanza della ricerca e dell’innovazione

Assemblea della Sezione alimentari: l’importanza della ricerca e dell’innovazione



Data di pubblicazione: 06/04/2019


 
 



Comunicato stampa - Ricerca e innovazione svolgono un ruolo chiave per lo sviluppo e la competitività delle aziende. La Sezione alimentari di Assoimprenditori Alto Adige sta puntando su queste tematiche e a loro ha dedicato la sua Assemblea annuale, ospitata nei giorni scorsi dalla Superdistribuzione Srl, il centro carni del Gruppo Despar a Bolzano.

La Sezione alimentari di Assoimprenditori raggruppa 31 imprese che occupano in tutto 3.400 dipendenti. Dando il benvenuto agli imprenditori presenti, il Presidente della Sezione, Thomas Brandstätter (Zipperle Spa), ha parlato della collaborazione con l’università di Bolzano e in particolare di due progetti che hanno preso il via in stretta collaborazione con le aziende del territorio: il nuovo corso di laurea magistrale in “Food Science for Innovation and Authenticity” e il nuovo dottorato di ricerca dedicato al settore alimentare.

“Le imprese del nostro settore – ha sottolineato Brandstätter – sono fortemente innovative e offrono posti di lavoro di elevata qualità. Per questo la collaborazione con l’Università di Bolzano è di fondamentale importanza: il percorso di studi e il dottorato di ricerca recentemente avviati rispondono all’esigenza di formare personale altamente qualificato, una caratteristica fondamentale per garantire alle imprese di poter competere sui mercati internazionali”.

Il percorso di studi, interamente in inglese, sta formando studenti provenienti da tutta Europa. Il primo semestre del secondo anno gli iscritti avranno la possibilità di svolgere un periodo di studi all’estero cofinanziato dalle imprese. Oltre al corso di laurea magistrale, la cooperazione con l’università ha portato all’introduzione di un dottorato di ricerca svolto in stretta collaborazione con un’azienda del settore.

Durante l’assemblea Brandstätter ha espresso soddisfazione riguardo alla mancata introduzione della “sugar-tax”: “Grazie al tempestivo intervento e alla stretta collaborazione con Confindustria è stato possibile evitare questa tassa sulle bevande analcoliche che avrebbe colpito negativamente l’intera filiera”.

Dopo una visita allo stabilimento della Superdistribuzione srl, guidata dal direttore dello stabilimento Andrea Vidoni, e di una presentazione del Gruppo Despar da parte del direttore di sede per l’Alto Adige e il Trentino Adige, Robert Hillebrand, l’assemblea si è conclusa con una relazione tenuta da Wolfgang Ellmenreich dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige sul tema del confezionamento dei generi alimentari, in particolare sugli ultimi sviluppi riguardo ai materiali usati per realizzare gli involucri di cibi e bevande, che devono rispondere a criteri di sostenibilità e sicurezza.
1Comunicati stampa 2Comunicati stampa
  INGRANDISCI




© Assoimprenditori Alto Adige






Urbanistica: non rinviare le semplificazioni...
Video: "Le nostre imprese, il nostro futuro"