Unternehmerverband Südtirol - Assoimprenditori Alto Adige - Notizia internet n. A00010-2020 del 01/10/2020






Cerca nel nostro sito





Home > Notiziario LOGIN

Notiziario

Cod. Notizia: A00010-2020


Data di pubblicazione: 01/10/2020

Auto aziendali: sono state pubblicate le tabelle dei costi chilometrici ACI dell'anno 2020

Sono state pubblicate le tabelle dei costi chilometrici da utilizzare per il calcolo del fringe benefit relativo all'uso privato di autovetture aziendali nell'anno 2020.

La Legge di Bilancio 2020 ha modificato i criteri di determinazione del valore imponibile per i veicoli aziendali concessi in uso promiscuo con contratti stipulati a decorrere dal 1° luglio 2020.


L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato, sul Supplemento Ordinario n. 47, alla Gazzetta Ufficiale n. 305 del 31 dicembre 2019, le tabelle nazionali recanti i costi chilometrici di esercizio di autovetture e motocicli elaborate dall’ACI (articolo 3, c. 1, D.Lgs. 2.9.1997, n. 314). La tabella può essere consultata sulle pagine Internet dell'ACI http://www.aci.it/i-servizi/servizi-online/fringe-benefit.html

La Legge di Bilancio 2020 (Legge 27 dicembre 2019, n. 160) ha sostituito la lettera a) del comma 4 dell'articolo 51 del TUIR) che stabilisce il criterio di determinazione del valore imponibile, ai fini fiscali ma anche contributivi, della concessione in uso promiscuo di veicoli (veicoli aziendali utilizzati oltre che per esigenze di lavoro anche per uso privato).

La nuova disposizione modifica, per i veicoli aziendali concessi in uso promiscuo con contratti stipulati a decorrere dal 1° luglio 2020, la percentuale di concorrenza al reddito di lavoro dipendente imponibile da applicarsi sull'importo corrispondente alla percorrenza convenzionale di 15.000 chilometri, calcolato sulla base del costo chilometrico di esercizio, al netto dell'ammontare eventualmente trattenuto al dipendente.

Pertanto, sono da applicare due differenti criteri in base alla data del contratto con il quale il veicolo viene dato in uso promiscuo:

- La disciplina vigente al 31 dicembre 2019, la quale prevede l'applicazione di una percentuale unica per tutti i veicoli (pari al 30 per cento), continua ad applicarsi per veicoli concessi in uso promiscuo con contratti stipulati entro il 30 giugno 2020.

- Per i veicoli aziendali concessi in uso promiscuo con contratti stipulati a decorrere dal 1° luglio 2020 il fringe benefit viene determinato applicando le seguenti percentuali al all’importo corrispondente alla percorrenza convenzionale di 15.000 km:

Emissione di anidride carbonica del veicolo
% applicabile
Fino a 60 g/km25 %
Superiore a 60 g/km fino a 160 g/km30 %
Superiore a 160 g/km fino a 190 g/km40 % (50 % dal 2021)
Superiore a 190 g/km50 % (60 % dal 2021)


L'importo così determinato da assoggettare a tassazione prescinde da qualunque valutazione degli effettivi costi di utilizzo del mezzo e anche dalla percorrenza che il dipendente effettua realmente.

Qualora il modello di veicolo utilizzato dal dipendente non sia compreso tra quelle inclusi nelle tabelle ACI, l'importo da assoggettare a tassazione dovrà essere determinato prendendo a riferimento quello relativo al veicolo più simile.

Nell'ipotesi in cui l'autovettura venga concessa in uso promiscuo al dipendente solo per una parte dell'anno, l'importo individuato dalle tabelle ACI deve essere ragguagliato al periodo dell'anno durante il quale il dipendente ne ha la disponibilità, conteggiando il numero dei giorni per i quali il veicolo è assegnato.

Ricordiamo che per i veicoli concessi per l'uso esclusivamente personale non si applica la regola forfettaria di determinazione del fringe benefit, ma quella generale, in base alla quale l'imponibile fiscale è determinato applicando il criterio del valore normale.

Per maggiori informazioni rivolgersi al dott. Hubert Gasser (h.gasser@assoimprenditori.bz.it).






Riferimenti: Hubert Gasser - h.gasser@unternehmerverband.bz.it



© Assoimprenditori Alto Adige - 2020