Unternehmerverband Südtirol - Assoimprenditori Alto Adige - Notizia internet n. A00014-2019 del 01/11/2019






Suche





Home > Nachrichten LOGIN

Nachrichten

Prot.Nr.: A00014-2019


Veröffentlichungsdatum: 01/11/2019

Haushaltsgesetz 2019: Finanzierungen für Unternehmen - Neuerungen


Übersetzung in Bearbeitung

La legge di Bilancio 2019 (cliccare qui) prevede diverse novità riguardanti i finanziamenti alle imprese. Nella presente circolare presentiamo una sintesi delle principali misure di interesse per le imprese. Le imprese associate saranno aggiornate con successive notizie sugli ulteriori sviluppi in materia..



1. Principali misure

1.1 Voucher innovation manager (comma 228)

Per le PMI, singole o in rete, viene introdotta una nuova misura agevolativa (con una dotazione complessiva pari a 75 milioni di euro) finalizzata a spingere gli investimenti in innovazione e tecnologie digitali. Per il 2019, 2020 e 2021 è attribuito un contributo a fondo perduto, nella forma di voucher, per l'acquisto di prestazioni consulenziali di natura specialistica finalizzate a sostenere i processi di trasformazione tecnologica e digitale attraverso le tecnologie abilitanti previste dal Piano nazionale impresa 4.0 e di ammodernamento degli assetti gestionali e organizzativi dell'impresa.

Alle micro e piccole imprese è riconosciuto un contributo pari al 50% dei costi sostenuti ed entro il limite massimo di 40.000 euro. Per le medie imprese il contributo ammonta al 30 % fino ad un massimo di 25.000 euro.

Con decreto Mise (entro 90 gg dalla data di pubblicazione della legge) viene istituito l’elenco dei manager, si fissano i requisiti per l’iscrizione nell’elenco e si individua una eventuale riserva da destinare alle micro e piccole imprese.

1.2 Sabatini ter (comma 200)

Viene previsto il rifinanziamento del finanziamento “Sabatini” (si veda notizia n. 65/2017) , la misura a favore delle PMI che prevede l’erogazione di contributi da parte del Ministero dello Sviluppo Economico per investimenti in nuovi macchinari, impianti e attrezzature, compresi i cd. investimenti “Industria 4.0”.

Le risorse complessivamente stanziate ammontano a 480 milioni di euro, di cui una quota del 30% è riservata agli investimenti in tecnologie digitali.

1.3 Venture Capital (commi 116-121)

Viene istituito presso il Ministero dello Sviluppo economico un Fondo per il sostegno al Venture Capital, attraverso il quale lo Stato può investire in classi di quote o azioni di uno o più organismi di investimento collettivo di risparmio chiusi, di uno o più Fondi di Venture Capital, coprendo tutte le diverse fasi di investimento, dal seed/early stage investment fino all’expansion capital.

Il Fondo ha una dotazione complessiva di 110 milioni di euro: 30 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2019 al 2021 e 5 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2022 al 2025.

1.4. Intelligenza artificiale e blockchain (comma 226)

Viene istituito un Fondo presso il Ministero dello sviluppo economico per Intelligenza artificiale e blockchain. Dotazione di 15 milioni di euro per ciascuno degli anni 2019, 2020 e 2021, con lo scopo di perseguire obiettivi di politica economica ed industriale, connessi anche al programma Industria 4.0, e di accrescere la competitività e la produttività del sistema economico.
Il MISE, insieme al Ministero dell’Economia e delle finanze, definirà l'organismo competente alla gestione delle risorse e l'assetto organizzativo del Fondo per favorire il collegamento tra i diversi settori di ricerca interessati dagli obiettivi di politica economica e industriale, la collaborazione con gli organismi di ricerca internazionali, l'integrazione con i finanziamenti della ricerca europei e nazionali, le relazioni con il sistema del venture capital italiano ed estero.

Si prevede inoltre la possibilità per enti, associazioni, imprese o singoli cittadini di contribuire alla dotazione del Fondo.

1.5. Raccolta di capitali on line (commi 236 e 238)

I portali per raccolta di capitali per Pmi e per imprese sociali potranno agire non solo nella raccolta di capitali di rischio, ma anche in quella di finanziamenti tramite obbligazioni o strumenti finanziari di debito da parte delle Pmi. La sottoscrizione di obbligazioni o titoli di debito attraverso portali è riservata agli investitori professionali e a quelli individuati con provvedimento Consob. La raccolta avviene in un’apposita sezione del portale.

2. Ulteriori informazioni

La persona di riferimento all’interno di Assoimprenditori è Georg Müller (Tel. 0471/220444, g.mueller@assoimprenditori.bz.it).




Autor: Georg Mueller - g.mueller@unternehmerverband.bz.it

© Assoimprenditori Alto Adige - 2019