Unternehmerverband Südtirol - Assoimprenditori Alto Adige - Notizia internet n. A00111-2018 del 05/11/2018






Cerca nel nostro sito





Home > Notiziario LOGIN

Notiziario

Cod. Notizia: A00111-2018


Data di pubblicazione: 05/11/2018

Scelta per la destinazione del TFR: nuovo modulo TFR2.

Con il decreto del Ministro del Lavoro di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze del 22 marzo 2018, è stato aggiornato il modulo per la destinazione del trattamento di fine rapporto che deve essere utilizzato dai lavoratori assunti dopo il 31 dicembre 2006 (“TFR2”).


La novella legislativa concernente la scelta per la destinazione del TFR (art. 1, c. 38, lett. a) L. n. 124/2017 che ha integrato l’art. 8, c. 2 del D.lgs. n. 252/2005), ha introdotto la possibilità che “gli accordi (collettivi) possono anche stabilire la percentuale minima di TFR maturando da destinare a previdenza complementare; in assenza di tale indicazione il conferimento e' totale”.

La suddetta innovazione normativa ha reso necessario l’aggiornamento della sezione 1 del modulo TFR2, dedicata ai lavoratori iscritti a previdenza obbligatoria in data successiva al 28 aprile 1993.

Pertanto, qualora previsto dagli accordi, ora il lavoratore può scegliere di destinare al fondo di previdenza complementare anche soltanto una parte del proprio TFR maturando e tale indicazione dovrà essere espressa nel nuovo modulo allegato al decreto. In mancanza di accordo, tuttavia, il conferimento del TFR sarà al 100%.

Resta fermo che la quota residua di TFR continuerà ad essere regolata secondo le previsioni dell’art. 2120 del codice civile. A tal proposito ricordiamo che per i lavoratori occupati presso datori di lavoro che abbiano alle proprie dipendenze almeno 50 addetti, il TFR residuo viene versato al Fondo istituito presso la Tesoreria dello Stato e gestito dall’INPS che assicura le stesse prestazioni previste dall’articolo 2120 codice civile.

Per ulteriori informazioni o domande potete rivolgervi al servizio sindacale dell'associazione.


Decreto 22 marzo 2018.pdf (1582KB)





Riferimenti: Federica Tolentino - f.tolentino@assoimprenditori.bz.it



© Assoimprenditori Alto Adige - 2018