Unternehmerverband Südtirol - Assoimprenditori Alto Adige - Notizia internet n. A00169-2018 del 08/08/2018






Cerca nel nostro sito





Home > Notiziario LOGIN

Notiziario

Cod. Notizia: A00169-2018


Data di pubblicazione: 08/08/2018

Decontribuzione 2018 per misure di conciliazione vita-lavoro: istruzioni INPS

Con circolare n. 91 del 03.08.2018, così come previsto dal decreto interministeriale del 12.09.2017, l’INPS illustra le modalità operative per ottenere lo sgravio contributivo, per l’anno 2018, da parte di datori di lavoro che stipulino e depositino, contratti collettivi aziendali contenenti misure volte a favorire la conciliazione tra la vita lavorativa e la vita privata dei lavoratori.

Facciamo seguito alle ns. notizie n.A00228 del 19/10/2017 e n. Notizia n. A00243-2017 del 06/11/2017, per informare che l’istituto previdenziale ha provveduto a rendere note le modalità di accesso, per l’anno 2018, al beneficio contributivo in parola ed a fornire alcune precisazioni in merito.

Ricordiamo che per accedere allo sgravio contributivo, i contratti collettivi aziendali devono essere sottoscritti e depositati, ai sensi dell’art. 14 del D.lgs. n. 151/2015, tra il 1° novembre 2017 e il 31 agosto 2018. A tal riguardo l’INPS precisa che i datori di lavoro che avessero già provveduto al deposito telematico di un contratto aziendale ai fini della detassazione per i premi di risultato, non dovranno effettuare un nuovo deposito per usufruire dello sgravio oggetto della presente circolare, ma ciò solo nel caso in cui il contratto già depositato contenga misure di conciliazione pienamente conformi ai requisiti stabiliti dal decreto interministeriale del 12 settembre 2017.

Ciascun datore di lavoro può fruire dello sgravio una sola volta nell’ambito del biennio 2017-2018, periodo per il quale lo sgravio è attualmente finanziato. Pertanto la domanda può essere presentata per una sola annualità.

L’INPS specifica che lo sgravio in esame non è correlato alla retribuzione dei lavoratori ma consiste in una riduzione contributiva, per il datore di lavoro, la cui misura è modulata in base al numero dei datori di lavoro complessivamente ammessi allo sgravio e alla loro dimensione aziendale. Il calcolo del beneficio è operato dall’INPS e lo sgravio non può comunque superare un importo pari al 5% della retribuzione imponibile ai fini previdenziali dell’anno precedente la domanda.

Ai fini della richiesta del beneficio, i datori di lavoro - anche per il tramite degli intermediari autorizzati – devono inoltrare, in via telematica, apposita domanda all’INPS a partire dal giorno successivo alla pubblicazione della circolare in argomento ed entro e non oltre il 15 settembre 2018. La domanda deve essere presentata avvalendosi del modulo di istanza on-line “Conciliazione Vita-Lavoro 2018”, all’interno dell’applicazione “DiResCo - Dichiarazioni di Responsabilità del Contribuente”, sul sito internet dell’Istituto all’indirizzo: www.inps.it.

L’ammissione al beneficio avviene a decorrere dal trentesimo giorno successivo al termine ultimo per la presentazione delle istanze. Entro tale termine, a seguito dell’invio dell’istanza, l’INPS:

    · controlla il deposito del contratto aziendale, sulla base dei dati indicati nella domanda;
    · procede al calcolo della misura del beneficio.

Nel caso di scarto della domanda per esito negativo nella verifica del deposito del contratto aziendale la procedura DiResCo emette un avviso e la domanda non è considerata nella fase di calcolo.

Relativamente alle istruzioni operative rimandiamo alla lettura della circolare n. 91/2018 qui allegata.

Per ulteriori informazioni o domande potete rivolgervi al servizio sindacale dell'associazione.


Circolare numero 91 del 03-08-2018.pdf (51KB)
Decreto-Interministeriale-12-settembre-2017.pdf (3140KB)





Riferimenti: Federica Tolentino - f.tolentino@assoimprenditori.bz.it



© Assoimprenditori Alto Adige - 2018