Unternehmerverband Südtirol - Assoimprenditori Alto Adige - Notizia internet n. A00224-2019 del 11/06/2019






Cerca nel nostro sito





Home > Notiziario LOGIN

Notiziario

Cod. Notizia: A00224-2019


Data di pubblicazione: 11/06/2019

Autotrasporto: Incentivi statali per il rinnovo del parco veicoli

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT) eroga contributi in favore delle imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi attive sul territorio italiano per il rinnovo e l’adeguamento tecnologico del parco veicolare e per l’acquisizione di beni strumentali per il trasporto intermodale. Complessivamente sono stati stanziati 25 milioni di euro. Rispetto agli anni passati è stato introdotto un sistema di prenotazione dei contributi per assicurare alle imprese la certezza del contributo spettante. Gli investimenti sono finanziabili se avviati dal 26 ottobre ed ultimati entro il 15 giugno 2020. La presente notizia illustra maggiori dettagli della misura.



1 Beneficiari

Sono agevolabili le imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi attive sul territorio italiano, regolarmente iscritte al Registro elettronico nazionale (R.E.N.) e all'albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi.

2 Risorse stanziate e investimenti agevolabili

a) 9,5 milioni di euro per l'acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di autoveicoli, nuovi di fabbrica, adibiti al trasporto di merci di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5 tonnellate a trazione alternativa a metano CNG, gas naturale liquefatto LNG, ibrida (diesel/elettrico) e elettrica (full electric) nonché per l'acquisizione di dispositivi idonei ad operare la riconversione di autoveicoli per il trasporto merci a motorizzazione termica in veicoli a trazione elettrica

b) 9 milioni di euro per i seguenti investimenti:

-la radiazione per rottamazione di veicoli pesanti di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 11,5 tonnellate, con contestuale acquisizione di veicoli nuovi di fabbrica conformi alla normativa euro VI di massa complessiva a pieno carico a partire da 7 tonnellate.

-l'acquisizione di veicoli commerciali leggeri euro 6 D TEMP di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5 tonnellate fino a 7 tonnellate.

c) 6 milioni di euro per l'acquisizione - anche mediante locazione finanziaria - di rimorchi e semirimorchi, nuovi di fabbrica, per il trasporto combinato ferroviario rispondenti alla normativa UIC 596-5 e per il trasporto combinato marittimo dotati di ganci nave rispondenti alla normativa IMO, dotati di dispositivi innovativi volti a conseguire maggiori standard di sicurezza e di efficienza energetica nonché per l'acquisizione di rimorchi e semirimorchi o equipaggiamenti per autoveicoli specifici superiori a 7 tonnellate allestiti per trasporti in regime ATP, rispondenti a criteri avanzati di risparmio energetico e rispetto ambientale;

d) 0,5 milioni di euro per l'acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di casse mobili e rimorchi o semirimorchi porta casse così da facilitare l'utilizzazione di differenti modalità di trasporto in combinazione fra loro senza alcuna rottura di carico;

I contributi sono erogabili fino a concorrenza delle risorse disponibili per ogni tipologia di investimento.

L’ammontare dei contributi, concessi in regime di esenzione (al di fuori della regola de-minimis), varia in funzione della tipologia dell’investimento e la dimensione aziendale

Esempi: Per veicoli con un peso di oltre 7 tonnellate è previsto un contributo pari a 20.000 euro. Per i semirimorchi/rimorchi a norma UIC 596-5 o IMO è previsto un contributo massimo fino a 5.000 euro per le PMI e 1.500 euro per le grandi imprese.

Ulteriori dettagli sugli aiuti previsti per tipologia di beni sono contenuti in due appositi decreti del MIT (decreto del 22.7.2019,cliccare qui e del 27.8.2019 cliccare qui).

Gli aiuti concessi per i beni acquistati non possono essere cumulati con altri aiuti.

3 Modalità di funzionamento della misura

Vi sono due distinte fasi:

-prenotazione dell’incentivo “teorico” per l’investimento da realizzare, sulla base del contratto di acquisizione del bene;

-rendicontazione successiva dei costi di acquisizione dei beni oggetto di investimento;

3.1 Prenotazione

A partire dalle ore 10 del giorno 26 ottobre e sino alle ore 16 del 31 marzo 2020, è possibile presentare domanda per prenotare il contributo.

Le liste delle domande pervenute e le risorse disponibili saranno visibili sul sito della società RAM (http://www.ramspa.it/contributi-gli-investimenti-vi-edizione), che gestisce lo strumento agevolativo.

Le domande potranno essere presentate fino alle ore 16 del 12 dicembre 2019 esclusivamente tramite PEC all’indirizzo: ram.investimenti2019@legalmail.it, con la documentazione prevista.

L’ordine di prenotazione sarà formato sulla base della data e dell’ora di invio della PEC.

Dalle ore 10 del 16 dicembre 2019, le domande possono essere presentate esclusivamente tramite piattaforma informatica raggiungibile al link pubblicato sul sito del MIT, al seguente indirizzo:

http://www.mit.gov.it/documentazione/autotrasporto-merci-contributi-ed-incentivi-per-lanno-2019-formazione-e-investimenti

e sul sito di RAM al seguente indirizzo:

http://www.ramspa.it/contributi-gli-investimenti-vi-edizione

3.2. Conferma della domanda

I soggetti che presentano domanda tramite PEC devono confermare la domanda dal 16 dicembre 2019 ed entro le ore 16 del 31 gennaio 2020 sul sistema informatico con la procedura prevista.

Tale adempimento consentirà alla domanda di essere confermata nella posizione di prenotazione acquisita. Le domande non confermate sulla piattaforma, entro il termine ultimo del 31 gennaio 2020, decadranno automaticamente, liberando in tal modo risorse e determinando lo scorrimento dell’elenco dei soggetti che hanno presentato domanda.

Ogni impresa può presentare una domanda, comprendente una o più tipologie di investimento tra quelli ammissibili.

Il termine ultimo per la presentazione della domanda è il 31 marzo 2020. L’elenco delle domande pervenute che costituirà l’ordine di priorità acquisita, è reperibile al link pubblicato sul sito del MIT, nella sezione “autotrasporto” - “contributi ed incentivi” (v. sopra) e sul sito di RAM (v. sopra).

4. Rendicontazione della domanda

Dal 1° aprile 2020 sarà possibile presentare la rendicontazione della domanda di contributo con le modalità che saranno rese note dalla società RAM. Oltre alla documentazione prevista nella domanda di contributo, dovrà essere fornita la prova documentale del pagamento del prezzo tramite fattura quietanzata.

La documentazione che prova il perfezionamento dell’investimento deve essere inoltrata entro il termine del 15 giugno 2020.

Ulteriori dettagli riguardanti la prenotazione e la rendicontazione dei contributi sono contenuti in un apposito decreto (cliccare qui).

5. Informazioni

La persona di riferimento all’interno di Assoimprenditori è Georg Müller (tel. 0471/220444, g.mueller@assoimprenditori.bz.it).






Riferimenti: Georg Mueller - g.mueller@unternehmerverband.bz.it



© Assoimprenditori Alto Adige - 2019