Unternehmerverband Südtirol - Assoimprenditori Alto Adige - Notizia internet n. A00276-2017 del 12/07/2017






Cerca nel nostro sito





Home > Notiziario LOGIN

Notiziario

Cod. Notizia: A00276-2017


Data di pubblicazione: 12/07/2017

Agevolazioni della Provincia: IMPORTANTE – comunicare agli enti competenti eventuali modifiche o rinvii di attività programmate!

In base alle regole di armonizzazione dei bilanci (decreto legislativo n. 118/2011 nonché legge provinciale n. 1/2002) sono state introdotte importanti novità per quanto riguarda la gestione delle domande di contributo. Queste riguardano sia la presentazione che la rendicontazione delle domande di contributo. Nella presente notizia vengono illustrati ulteriori dettagli di queste disposizioni con riferimento alla legge provinciale n. 4/1997 (incentivi all’economia) e n. 14/2016 (ricerca e innovazione).



1.Consegna delle domande di contributo

In base alle nuove regole di armonizzazione dei bilanci le imprese richiedenti sono tenute ad allegare alla domanda di contributo un cronoprogramma, dal quale risulti in quale anno solare saranno realizzate le attività e a quanto ammontano i relativi costi.
I contributi saranno concessi secondo il principio di cassa. Di conseguenza l’impresa richiedente deve suddividere le attività per anno solare, nel quale queste vengono effettivamente realizzate.
I costi di progetto devono essere suddivisi per anno già nel cronoprogramma e indicare il modo in cui in seguito saranno effettivamente rendicontati.

2. Rinvio e modifica di attività programmate

Importante: Nel caso in cui il beneficiario per motivate ragioni non riesca a svolgere alcune attività oggetto delle domande di contributo (ad es. introduzione di sistemi di management, formazione, consulenze, ricerca e sviluppo, servizi all’innovazione), nell’anno indicato nel cronoprogramma, può spostare tali attività solo all’anno immediatamente successivo (ad es. dal 2017 al 2018), previa comunicazione scritta indicante motivate ragioni.
Secondo le informazioni dell’Ufficio Innovazione, ricerca e sviluppo tale richiesta deve essere effettuata entro l’anno in questione.
Alcuni giorni fa le ditte interessate sono state informate su questa tematica dall’Ufficio innovazione tramite PEC. In questa viene sottolineata: “Ove la richiesta di spostamento delle attività non venisse inviata nei tempi indicati (31.12.2017) oppure ove essa venisse predisposta senza l’indicazione dei dati richiesti (attività, importo, motivazione), le attività non svolte nel 2017 non potranno più essere rendicontate l’anno prossimo e di conseguenza il contributo sarà proporzionalmente ridotto”.
Precisazione per l’ambito “agevolazioni per fiere ed esposizioni”: Secondo le indicazioni dell’Ufficio provinciale per l’industria ogni modifica di data, luogo e denominazione dell’iniziativa può riguardare solo l’anno di riferimento dell’iniziativa e deve essere comunicato all’ufficio prima della realizzazione della stessa.

3. Rendicontazione delle domande di contributo

Il beneficiario può presentare la rendicontazione dei costi delle attività nell’anno in cui queste sono state effettivamente svolte oppure deve presentare la rendicontazione dei costi di tali attività al massimo entro l’anno successivo al loro svolgimento; in caso contrario tali attività non potranno più essere ammesse a finanziamento.
Nel caso in cui il beneficiario presenti una rendicontazione in cui i costi siano superiori rispetto a quanto indicato nel cronoprogramma, l’Ufficio interessato procederà con la liquidazione del solo contributo spettante in base ai costi ammessi.
Soltanto per gravi e motivate ragioni l’Ufficio può concedere al beneficiario una proroga per la rendicontazione fino a un ulteriore anno, trascorso il quale la quota parte di contributo è automaticamente revocata.

4. Ripartizioni e uffici provinciali coinvolti

Le disposizioni sopra indicate valgono per le domande di contributo presentate presso la Ripartizione economia (industria, artigianato, commercio e servizi) e presso l’Ufficio innovazione, ricerca e sviluppo.

IMPORTANTE: Chiediamo alle imprese, che hanno presentato domande di contributo negli ambiti sopraindicati, di contattare gli uffici interessati, per avere informazioni sulla procedura prescritta.

La persona di riferimento all’interno di di Assoimprenditori è Georg Müller (e-mail:g.mueller@assoimprenditori.bz.it, tel. 0471/220444).






Riferimenti: Georg Mueller - g.mueller@unternehmerverband.bz.it



© Assoimprenditori Alto Adige - 2017