0-Anonimo

Pubblicato il: 12.05.2022
Scritto da:
Bayer Angelika

Bolzano: bene l’approvazione del PUMS, ora si parta subito con gli interventi più urgenti

Nella sua ultima seduta il consiglio comunale di Bolzano ha approvato a larga maggioranza il Piano urbano della mobilità sostenibile (PUMS). “Si tratta di un’ottima notizia. Da una parte si mettono al sicuro i finanziamenti per le grandi opere assolutamente necessarie per il futuro del nostro capoluogo, dall’altro ora si può finalmente pensare anche agli interventi urgenti per migliorare la situazione attuale della mobilità cittadina”, commenta il Rappresentante del Comprensorio Bolzano Città di Assoimprenditori Alto Adige, Mauro Chiarel.

Le imprese manifatturiere di Bolzano hanno accompagnato l’elaborazione del PUMS con una serie di proposte concrete ribadite anche in questi mesi in diversi incontri con il sindaco Renzo Caramaschi e l’assessore comunale alla mobilità Stefano Fattor: “Per migliorare la raggiungibilità e la mobilità interna, Bolzano ha bisogno di interventi immediati e di una pianificazione rapida e affidabile di infrastrutture strategiche da realizzare nel più breve tempo possibile”, ricorda Chiarel.

Accanto alla previsione delle grandi opere all’interno del PUMS, gli imprenditori salutano con favore anche gli altri interventi a favore di una mobilità sempre più sostenibile, il rafforzamento del trasporto pubblico, l’incentivazione della mobilità ciclabile e la decisione di puntare su digitalizzazione e sviluppo tecnologico per rendere sempre più efficiente l’organizzazione della mobilità. “In questo contesto siamo convinti che anche le nostre imprese potranno dare un contributo importante grazie al loro know-how”, afferma Chiarel.

Il Rappresentante del Comprensorio Bolzano Città di Assoimprenditori sottolinea infine l’importanza di realizzare subito una serie di interventi urgenti, in particolare anche per migliorare la viabilità a Bolzano Sud: “A questo proposito è molto importante lo sblocco dei lavori per il sovrappasso di via Einstein. Servono però anche altri interventi. Pensiamo ad esempio al rafforzamento dell’arginale con l’individuazione della soluzione migliore da realizzare nel più breve tempo possibile, alla riconfigurazione di via Grandi per migliorare la mobilità nord-sud e al raddoppio della corsia di accesso all’autostrada/MeBo in via Einstein dalla rotonda all’altezza del distributore Agip”, dice Chiarel.

A proposito di Bolzano Sud, Chiarel ricorda come le imprese siano ancora in attesa di una decisione definitiva sul piano comunale di classificazione acustica: “Il Comune ci ha assicurato a più riprese la volontà di creare un contesto chiaro definendo regole che permettano alle imprese della zona industriale di lavorare in modo efficiente. La definizione del PCCA fa parte di questa cornice e va chiusa al più presto”.