0-Anonimo

Pubblicato il: 22.12.2021
Scritto da:
Marchiodi Mirco

Gruppo Cave e torbiere: Christian Grünfelder è il nuovo portavoce

Christian Grünfelder (Beton Lana Srl) è il nuovo portavoce del Gruppo Cave e torbiere di Assoimprenditori Alto Adige. Succede a Markus Kofler (Kofler & Rech Spa) che ha ceduto l’incarico per via di numerosi impegni, tra cui quello di Vice-Presidente di Assoimprenditori. L’elezione all’unanimità è avvenuta nel corso dell’Assemblea che si è svolta oggi in videoconferenza.

„Del gruppo fanno parte 30 imprese con complessivamente 450 collaboratori. A prima vista potrebbero sembrare numeri esigui, ma in realtà le aziende di questo comparto svolgono un ruolo fondamentale all’interno della filiera delle costruzioni, garantendone l’attività”, ha affermato Markus Kofler nel suo intervento.

Proprio il riconoscimento di questo ruolo è uno degli obiettivi del nuovo portavoce del gruppo, che punta a sensibilizzare maggiormente la popolazione su questo ambito. “Le nostre imprese e i nostri collaboratori rappresentano un elemento centrale del sistema economico. La crisi legata al Covid ha evidenziato quanto è importante la disponibilità di risorse e materie prime. Proprio per questo cave e torbiere sono necessarie anche in Alto Adige, così come sono necessari gli spazi per le imprese che lavorano i materiali estrattivi. Dover trasportare il materiale da altre regioni non si inserisce infatti certo in una strategia di sostenibilità”, ha detto Christian Grünfelder.

Presente all’assemblea l’assessore provinciale all’Economia, Philipp Achammer, che nel suo saluto ha sottolineato il contributo delle imprese del settore per il funzionamento dell’economia provinciale e ha auspicato che le diverse problematiche si possano affrontare e risolvere insieme.

Alla tavola rotonda conclusiva dedicata alle sfide del settore, hanno partecipato, assieme al portavoce del gruppo Cave e Torbiere, Christian Grünfelder, il Presidente del Collegio Costruttori Michael Auer e la direttrice della Ripartizione provinciale Economia, Manuela Defant.